FUCK!...THE PRIZE

FUCK!...THE PRIZE

Installation, Symbol / Letter, Various materials, 1600x100x5cm
"Fuck! The prize" is an installation born from a moment of disappointment .Somehow in our mind we have moments where disillusion and frustration are bringing us to a moment similar to rage. From the refusal of my art-work at the Italian Celeste Prize I went into the idea of expressing this feeling by writing with miniatures of the same art work what I screamed at the moment of finding out that my work was not appreciated as much as I thought.
This installation has been realized with 1159 pictures cm.8,33 x 5,28 each of my work “The memory of pain”, fixed to a wall with a 5 cm. spring. Because of the length and the thinness of the springs the pictures are constantly shaking.

Has been liked by 16

Say something

Comments 13

melanie cleary
9 years ago
this work of yours is so relevant this year again ! love it melanie cleary
Giulio  Benatti
10 years ago
ma come uscire dal giro...e far conoscere le proprie cose..
sarebe bello se i bravi galleristi al posto di stare nelle loro gallerie con aria condizionata venissero a visitare ogni persona nel sito!
consumare le scarpe e vedere di persona!
perchè le foto è un discorso l'opera vera è un altro!
ps..non ho partecipato al premio.
Giulio  Benatti
10 years ago
scopro solo ora questa ottima, ottima opera!
non solo fuck the prize ma fuck tutti i premi dove pare si debba sottostare per entrare nei magici circoli!
il simpatico Cezanne è stato rifiutato nei salon....epppure è cezanne..chi ha ragione?
Emilio Lovisa
10 years ago
Emilio Lovisa Artist, Photographer
Excellent Giancarlo - pity i cannot see it for real.
Marcheffe
10 years ago
Marcheffe Artist
mitico
lucypi
10 years ago
lucypi Artist
...hai avuto una reazione sana e positiva! bravo!!
jaya  suberg
10 years ago
jaya suberg Artist
looks great!
Marco Cabalinguista Roascio
10 years ago
Grande realizzazione di un concetto.
ferdinando sorbo
10 years ago
è quello che tutti gli artisti pensano o hanno pensato....poi però devono sottostare agli insindacabili e soggettivi giudizi delle giurie-critici.che sono dettati dai loro gusti personali.....parlare di una OGGETTIVITà dell'arte non risponde a verità....pungente lavoro il tuo. saluti ferdinando

Say something

You must login or Sign Up to write a comment Join